Tipologie di procedimento

Accesso informazioni consiglieri comunali D.Lgs 267/2000 art. 43

Descrizione

Responsabili dei procedimenti di accesso agli atti dei Consiglieri comunali sono i Dirigenti responsabili degli uffici che hanno formato o che detengono stabilmente i documenti oggetto di accesso nonché i dati necessari ai fini del riscontro alle richieste di notizie e informazioni, ovvero altri dipendenti assegnati ai medesimi uffici e incaricati dai Dirigenti.

Il procedimento si avvia con la presentazione dell'istanza, la quale è inviata dall'Ufficio protocollo al Settore competente, per la conseguente evasione nei termini di legge, e per conoscenza alla Segreteria generale.

Nel caso di:

  • istanze generiche (tali da non consentire con chiarezza l’individuazione delle notizie, delle informazioni e dei documenti oggetto di accesso), istanze che investano genericamente interi settori dell’attività dell’Ente, istanze che riguardino l’attività successiva o precedente ad una determinata data (se non delimitata) o quella ancora da compiere o istanze tali da compromettere il regolare funzionamento degli uffici
  • istanze presentate senza dichiarare espressamente che la stessa è presentata “ai fini dell’espletamento del proprio mandato”

l’Ufficio ricevente segnala al Consigliere comunale interessato la problematica riscontrata, con l’invito a riformulare correttamente l’istanza.

Il procedimento, qualora il documento sia di immediata reperibilità e/o accessibilità, si conclude con la visione da parte del Consigliere o la trasmissione della documentazione richiesta.

Salvo il caso di richiesta urgente adeguatamente motivata, il procedimento deve concludersi nel termine di 30 (trenta) giorni dalla presentazione dell’istanza. Quando il dirigente responsabile del procedimento di accesso valuti la necessità di più ampio termine in relazione alle attività da svolgere ai fini del riscontro alle istanze, in relazione ai carichi di lavoro dei propri uffici, nonché in relazione alla eventuale contemporanea pendenza di ulteriori istanze di accesso agli atti presentate da altri Consiglieri comunali, effettua apposita segnalazione al Consigliere comunale.

Per motivi organizzativi gli atti oggetto di istanza e le relative comunicazioni possono essere trasmesse ai Consiglieri comunali tramite l’ufficio Segreteria generale, anche al fine di un maggior raccordo e/o coordinamento tra uffici.

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
30 giorni, salvo casi di urgenza o sia richiesto un periodo maggiore

Costi per l'utenza

Nessuno

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: n.d.
Facebook Twitter Linkedin